Wind Day: fermiamo questo massacro di innocenti.

Share Button

E’ disumano. Nella giornata mondiale dell’infanzia i bambini a Taranto sono nuovamente privati della libertà e del diritti allo studio a causa dell’inquinamento perché il Governo ha scelto di proteggere gli la produzione di veleni e di sacrificare la salute pubblica.

Oltre al danno la beffa: i genitori devono monitorare costantemente il sito del Comune per verificare se i bambini possono andare a scuola oppure rimanere a casa, come se l’aria nelle proprie case non fosse altrettanto velenosa.

Con che coraggio i politici celebrano la giornata dell’infanzia sapendo che a Taranto continua un quotidiano massacro di innocenti? Gli esponenti del Governo e il presidente della Regione Puglia Emiliano sono ipocriti. Il presidente di Regione parla di diritti negati ai bambini pur appartenendo al partito colpevole dei decreti ”Salva-Ilva” e “Ammazza-Taranto.” Tutti i partiti sono corresponsabili di questo crimine perché hanno contribuito a determinare l’accertato danno sanitario e ambientale, e continuano quotidianamente ad essere responsabili delle morti a Taranto.

Share Button