TAP – via libera dal TAR. Rimaniamo con i cittadini

Share Button

Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso della Regione Puglia per ottenere l’annullamento delle note del Ministero dell’Ambiente che autorizzava il Tap all’espianto degli ulivi nell’area del cantiere per il gasdotto. 

Il M5S rimane accanto ai cittadini, contro la realizzazione di un progetto scellerato, a prescindere dall’esito di questa battaglia. Coerentemente a quanto sempre ribadito, continueremo a batterci contro il gasdotto TAP a indipendentemente dal luogo di approdo!

Il TAR ha messo in evidenza che la stessa Regione Puglia aveva già rilasciato alcune autorizzazioni all’espianto.

Il Governo e tutto il PD sono genuflessi alla finanza e alle lobby dei combustibili fossili. E il TAR mette in luce la colpevolezza della Regione: l’ennesima riprova che Emiliano finge di battersi contro il gasdotto.

Inutile sperare di vedere quanti delle decine di sindaci, parlamentari e consiglieri regionali che a parole si sono dichiarati a parole e tardivamente contrari al gasdotto a Melendugno, affiancheranno la cittadinanza e contro il TAP.  Credo che i cittadini debbano ricordarsi di questi politicanti in cabina elettorale: il presidente della Regione, Emiliano, e il presidente di Provincia, Gabellone, e il sindaco del Comune di Lecce, Perrone, e i partiti di cui fanno parte sono complici di questo sistema

La battaglia non finisce qui. Le speculazioni del TAP non avranno vita facile: la cittadinanza si opporrà sempre a queste prepotenze. Appena ci sarà il M5S al Governo tutto questo sarà cancellato!

 

Share Button