SS 275 – incontro in Provincia: decisioni a porte chiuse!

Share Button

Si reitera l’errore di metodo: le decisioni vengono prese a porte chiuse! Non è possibile che dopo le plurime irregolarità che sono sorte sul vecchio progetto, nel nuovo progetto si escluda ancora una volta la partecipazione dei cittadini.

Esprimo tutto il mio disappunto per il mancato coinvolgimento delle altre istituzioni competenti sul tema. Nonostante abbia fatto richiesta di partecipare agli incontri, mi sia interessato da anni con interrogazioni, eventi ed esposti e sia in Commissione Trasporti alla Camera dei Deputati come portavoce dai cittadini in Parlamento, sono stato escluso da questi incontri.

E’ una mancanza di trasparenza inaccettabile dover apprendere dai quotidiani i “finti” verbali di questi incontri! La Regione, la Provincia e i Comuni dovrebbero promuovere dibattiti aperti alla cittadinanza per raccogliere le istanze del territorio. Altro che “casa di vetro”, preferiscono chiudersi in stanze chiuse ed escludere nuovamente i cittadini dalla partecipazione.

Inoltre sono spariti dal dibattito i temi più urgenti: la mappatura, la caratterizzazione, la bonifica dei siti delle discariche abbandonate e la messa in sicurezza della strada esistente che devono prescindere dalla realizzazione del nuovo progetto. La nuova progettazione della SS 275 si sta trasformando nell’ennesima farsa.

Share Button