Raddoppio della linea Adriatica: chiariamo alcuni aspetti

Share Button

La messa a gara del primo lotto permette di velocizzare la realizzazione della intera infrastruttura, compiendo parallelamente due attività a diverso stadio di avanzamento: infatti si portano avanti contemporaneamente l’affidamento dei lavori e la cantierizzazione dell’opera nella parte già progettata, in attesa di terminare il progetto definitivo relativo al secondo lotto di recente approvato dalla regione Molise (dopo una variante per 150 milioni di euro).
Inoltre, posso confermare che nel Contratto di Programma 2017-2021 tra il Ministero dei Trasporti e Rete Ferroviaria Italiana, approvato oggi dalle commissioni parlamentari, sono previste tutte le risorse necessarie al completamento nel 2026 di tutto il raddoppio.

Finalmente nel giro di pochi anni, avremo grazie alle risorse confermate dal Governo attuale, l’eliminazione del collo di bottiglia sulla linea adriatica realizzando quel corridoio che consentirà insieme ad altri interventi di rendere più coeso e sostenibile il nostro Paese.

Share Button