La coerenza del Movimento 5 Stelle

Share Button

assegnonexportale
Contrariamente a tanti commenti di persone in malafede o disinformati (per fortuna in rapida diminuzione), i portavoce del Movimento 5 Stelle continuano a essere coerenti e a dimostrarlo con i fatti. Il 20 maggio abbiamo completato le operazioni di restituzione delle eccedenze dei nostri stipendi e dei rimborsi per l’attività parlamentare per i mesi di Gennaio, Febbraio e Marzo. E’ passato un anno e da allora, a parte coloro che hanno preso la via del gruppo misto per il profumo del denaro con l’alibi della mancanza di democrazia (ponendosi da soli fuori dal gruppo M5S), nulla è cambiato. Siamo onesti e manteniamo le promesse concordate con gli altri cittadini, rendicontiamo quello che spendiamo perché è quello che pretendevamo quando eravamo “fuori dal palazzo” dai politici di professione. Dimostriamo che si può resistere alla tentazione del denaro fine a se stesso, utile agli interessi personali e particolari; testimoniamo, ad ogni restituzione, che esiste un modo più semplice di fare ciò che riteniamo giusto per il semplice motivo che la coerenza paga in termini di credibilità e che questa sia più importante di una “sezione” o di una “cena elettorale” per diminuire la distanza tra eletti ed elettori. Vogliamo che gli italiani abbiano fiducia nelle istituzioni.
Ho versato in questa restituzione 14.280,54 €
Sul sito www.tirendiconto.it trovate il dettaglio di ogni restituzione periodicamente per ciascun portavoce parlamentare
Ricordo questi soldi tornano agli italiani tramite un fondo rotativo di garanzia per i prestiti alle Piccole e Medie Imprese.

Share Button