Un blog personale?

Share Button

connected world

Ho pensato a lungo se fosse necessario avere un blog personale come eletto del movimento 5 stelle. Partivo ovviamente dalla considerazione che l’azione da cittadini, come quella da parlamentari, ha un senso solo se collettiva. Il progetto è sicuramente più importante dei singoli che portano avanti le idee (come dimostrano i casi di coloro che sebbene eletti si sono posti fuori dal movimento).

L’idea pertanto di avere uno strumento di comunicazione strettamente personale, a parte i profili sui social network, non mi entusiasmava perché lo ritenevo superfluo. Inoltre, avere un blog, richiede un impegno costante soprattutto in termini di disponibilità di tempo (i temi non mancano!) e ritenevo che questo potesse gravare sull’attività parlamentare.

Nel corso di questi mesi, tuttavia, anche attraverso il confronto con i colleghi, mi sono reso conto che alcune persone pur seguendo il gruppo parlamentare nel suo insieme, sono più attenti all’operato di alcuni portavoce (per tematiche specifiche, per conoscenza diretta, per vicinanza geografica, etc).

Un’altra considerazione che mi spinge ad avere un sito personale è che non tutti necessariamente utilizzano i social FB e twitter.

La necessità anche di avere un calendario condiviso delle attività d’aula, di commissione e degli altri incontri, formali e informali, cui partecipo durante la settimana e la possibilità di condividere gli appuntamenti sul territorio, in Puglia e nel resto d’Italia, rendono utile avere uno strumento come il blog.

Infine, i social network presentano alcune criticità: sono costruiti per considerazioni brevi e immediate, tutte le informazioni scorrono spesso nell’oblio ed è difficile recuperarle, con essi non è possibile caricare file.

Per queste ragioni, superando i limiti appena citati, userò il blog per scrivere analisi più approfondite e osservazioni più dettagliate durante la mia attività parlamentare, per raccogliere le idee di chi non è registrato sui social e per riportare quei documenti che sui social è impossibile caricare.

 

Share Button