Avviato uno screening puntuale sulla tenuta dei cavalcavia della SS 274

Share Button

L’elenco richiesto dal Ministero dei Trasporti mesi fa è tutt’altro che inutile: è il presupposto per poter compiere scelte consapevoli in un ambito, quello delle infrastrutture, fondamentale per il nostro Paese.

Uno screening accurato e aggiornato costantemente è una pratica virtuosa finora inesistente per avere sempre sottomano un quadro conoscitivo della situazione infrastrutturale.
Una fotografia dell’esistente è indispensabile sia per fare un elenco delle priorità, sia per comprendere l’entità delle risorse da destinare, ed è assolutamente propedeutica a qualsiasi intervento.
Altrimenti come accaduto finora saremmo costretti a intervenire alla cieca. Prova dell’utilità di questa pratica è proprio la gestione dei cedimenti, avvenuti in questi giorni, su due cavalcavia della provincia: sappiamo già che non c’è alcun pericolo di crollo per grave danno strutturale ma è necessaria la manutenzione ordinaria, che consente anche l’allungamento della vita utile di queste opere invece di intervenire in emergenza con adeguamenti straordinari spesso troppo tardivi.

Share Button