Audizione di RFI: si investa nei trasporti al Sud

Share Button

Alle ore 12.00 la Commissione Trasporti ha svolto l’audizione dell’ad di Rete ferroviaria italiana Spa, Maurizio Gentile, nell’ambito dell’esame dello schema di contratto di programma 2017-2021 – Parte investimenti tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Rete ferroviaria italiana Spa.

Per visualizzare l’audizione completa, CLICCA QUI

L’audizione oggi di RFI evidenzia che i passati Governi non hanno inteso riequilibrare la disparità di risorse.
Ereditiamo un programma di interventi sbilanciato e con molte misure di dubbia utilità. Oggi per il benessere di tutto il Paese, analogamente a quanto accaduto in Germania dopo la caduta del muro, serve risolvere le inaccettabili sperequazioni tra il nord e il sud negli investimenti previsti.
Nei prossimi anni devono essere rivolte energie a favore della velocizzazione dell’esistente tramite la soppressione degli oltre 4.000 passaggi a livello, la velocizzazione delle linee esistenti, la loro messa in sicurezza ed elettrificazione, l’intermodalità di merci e persone gomma-ferro nelle stazioni ferroviarie, ferro-mare nei porti e ferro-aereo negli scali aeroportuali.
La qualità della vita degli italiani si deve garantire in modo uniforme su tutto il territorio nazionale potenziando il trasporto regionale, il comfort delle stazioni, per attuare finalmente la dieta del traffico che permette di togliere dalla circolazione l’eccesso di automobili per spostamenti che i cittadini possono effettuare con alternative sostenibili, altrettanto rapide e comode.

 
Share Button