Audizione del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, sulle linee programmatiche

Share Button

Finalmente puntiamo sulla sicurezza e sulle piccole grandi opere diffuse per cambiare radicalmente la mobilità nel nostro Paese. Oggi in audizione abbiamo avuto la conferma che le prime misure messe in atto e quelle imminenti annunciate dal ministro Toninelli rappresentano una rivoluzione copernicana per la mobilità sostenibile e il miglioramento degli standard del trasporto pubblico di casa nostra.

Mettere il traffico a dieta, come ha ribadito il ministro, significa anche investire sulla qualità della vita e sulla salute degli italiani: bene dunque il progetto di invertire l’attuale scala di priorità della circolazione stradale e mettere al primo posto pedoni e ciclisti, poi il trasporto pubblico e infine quello privato riconvertito all’elettrico, investendo sull’intermodalità, sul potenziamento e sulla sicurezza delle tratte ferroviarie regionali e sulla manutenzione della rete.
Anche sul fronte delle infrastrutture sta avvenendo ciò che mai era accaduto prima in questo Paese: si valuta la loro utilità per i cittadini in base a criteri oggettivi e chiamando in causa tecnici indipendenti. È finita l’epoca delle grandi opere a uso e consumo delle lobby: grazie al Governo del cambiamento ogni intervento che costa troppo o che non porta benefici alla collettività non sarà realizzato!

https://webtv.camera.it/evento/12862

Share Button